Il corpo di Cristo, casa del viandante – di G. Lorizio

L’uomo nomade è certamente una cifra della nostra condizione nell’oggi della storia. Jacques Attali ne ha scritto a fondo. Ed è così anche se, di fatto, è stato sospeso a causa della pandemia il nomadismo fisico dello spostarsi da una nazione all’altra, da una regione all’altra, quello dei migranti e perfino il nomadismo del trolley, che ha attraversato l’esistenza di ragazzi costretti a migrare fra l’abitazione del padre e quella della madre (separati) e quello di professionisti e manager utenti dei treni–freccia e degli aerei.

(da Avvenire Agorà del 13 Giugno 2020)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...