Foundation: robot e cloni tra tentazione e libertà

Una riflessione “quaresimale”, di Marco Staffolani su settimananews.it 25/03/2022

Riflettendo sulle parole della liturgia del mercoledì delle Ceneri: «Memento, homo, quia pulvis es, et in pulverem reverteris», e ancora sulle tentazioni propinate a Gesù dal diavolo nel deserto, che ci fanno ben comprendere come la vita (fino alla morte) sia un combattimento dal quale non possiamo sottrarci e in cui la nostra libertà è chiamata a decidere sul rapporto con gli altri e con il divino, ci lasciamo trasportare da una narrazione, oserei dire penitenziale e ascetica, che ricaviamo da un estratto della prima stagione della serie Foundation in streaming su Apple TV+ tra settembre e novembre 2021, naturalmente ispirata dai capolavori di Asimov. Qui i tipici temi «quaresimali» che siamo abituati ad applicare ai soggetti umani, sembrano estendersi ai robot e ai cloni genetici.

continua la lettura su SettimanaNews.it

Upload, c’è sempre tempo (digitale) da vivere

Upload TV series trailer, release date and cast 2020 - Radio Times
Il visore che permette di vedere la realtà del paradiso digitale in cui sono ospitati i nostri cari corporalmente morti

Upload propone un futuro in cui gli esseri umani potranno caricare (in inglese upload) la propria coscienza in un paradiso digitale, al momento della morte del proprio corpo. Il protagonista della serie è un programmatore di videogiochi chiamato Nathan che pur nella sfortuna di rimanere vittima di uno strano incidente stradale dovuto ad un malfunzionamento della sua auto a guida autonoma, ha il privilegio (monetario grazie alla sua ricca ragazza) di continuare ad “esistere digitalmente” nel migliore dei paradisi possibili denominato “Lake View”, la ricostruzione di una vita passata in un albergo stile vittoriano con vista lago e tutti i cibi e confort immaginabili.

Continua a leggere “Upload, c’è sempre tempo (digitale) da vivere”

La teologia incontra il fantasy. Riflessioni teo-logiche in margine al Trono di spade

Risultati immagini per trono di spade
credit HBO

Martedi 1 ottobre alle 15.00 inizia presso la Pontificia Università Lateranense il Corso “La teologia fra scienza e fantascienza – II”, all’interno degli insegnamenti per la Licenza in Teologia Fondamentale. Questo corso rappresenta il secondo momento della riflessione avviata già lo scorso anno per la lettura/interpretazione, in chiave teologica, di alcune espressioni del genere fantasy sia letterarie che cinematografiche.

Continua a leggere “La teologia incontra il fantasy. Riflessioni teo-logiche in margine al Trono di spade”

Potere, dovere, amore. Suggestioni, impressioni, riflessioni teo-logiche in margine al Trono di spade

Pubblichiamo la riflessione del Teologo Giuseppe Lorizio (apparsa nella rubrica Agorà di Avvenire, 15 giugno 2019 col titolo originale Martin sale sul trono. Lezione d’umanesimo), sulla serie tv “Il trono di spade”, trasposizione della saga dello scrittore inglese George R. R. Martin, accompagnandola con una nuova serie di immagini, e con lievi modifiche.

Continua a leggere “Potere, dovere, amore. Suggestioni, impressioni, riflessioni teo-logiche in margine al Trono di spade”

Un robot per madre

Pubblichiamo la recensione del film I Am Mother che apparirà sul numero di Settembre del mensile Eco di San Gabriele, nella rubrica Il mondo che verrà, di Marco Staffolani.

Torniamo a parlare di robot. E non solo sull’impatto che la loro diffusione avrà sul nostro modo di lavorare o su come essi ci aiuteranno nel nostro apprendimento scolastico e culturale in genere, fino ad accompagnarci nella nostra vecchiaia. Ma su un versante ancora più intimo che è quello della generazione della vita.

Immagine correlata
Continua a leggere “Un robot per madre”