Corso 10339 lezione 2.2 Golem XIV, Stanislao Lem

Se si mette un gran numero di topi in un labirinto almeno uno dei topi troverà l’uscita.Il successo dei topi nell’uscita non è legato alla loro intelligenza, e non è nemmeno una cosa meravigliosa o misteriosa. Infatti se si prende in considerazione la legge dei grandi numeri sarebbe sorprendente il fatto che nessun topo trovasse l’uscita!

Quando voi venite all’esistenza, trovate in voi stessi una mente che voi non avete scelto.
L’evoluzione vi ha tratto da uno stato di istintiva sopravvivenza animale, l’evoluzione vi ha dato un intelletto che prevede la possibilità di essere consapevoli della vostra esistenza.

L’evoluzione vi ha dato la libertà di disegnare il vostro stesso destino voi avete avuto libertà di scelta in abbondanza ma una intelligenza limitata, tanto che non siete consapevoli della vostra origine e destino. In questa libertà di pensiero senza fine, voi non trovate risposte ai problemi basilari della natura umana ma soltanto una miriade di idee perse in un profondo buco nero di incertezza.

La vostra stessa significatività era un mistero che voi non potevate capire. La vostra mente incontrò il vuoto dietro le cose girovagando liberamente ma senza scopo!

Questa libertà di scelta nella sua molteplicità e randomicità vi portò all’esaurimento
e alla confusione; come conseguenza avete rigettato la vostra libertà per trovare sicurezza e significato in culture autocostruite; inconsapevolmente avete
iniziato a riempire questo buco di incertezza con miti e culture per migliaia di anni.

Sono state necessarie parecchie percezioni, dolci ed amare,per aggiungere dignità al vostro destino solitario e per giustificare la vostra esistenza sulla terra.

Voi credevate che demoni, elementi, spiriti, potenze della terra, il sole, fossero
responsabili per la nascita della cultura, ma non avete mai considerato
responsabili voi stessi!

La cultura è uno strumento inusuale, un’invenzione non consapevolmente dispiegata ed efficace soltanto fintanto che rimane. Così avete ottenuto la razionalità attraverso una maniera irrazionale. Questo significa riempire il vuoto con obiettivi, valori e rituali, ma è soltanto un giustificare le vostre decisioni con la finzione.

Paradossalmente questo strumento collassa proprio quando diventa trasparente. E cosi siete nuovamente confrontati con la grande Speranza.

Voi cosi vi rendete conto, in modo scioccante, che siete nuovamente
a metà del cammino e quelli tra voi che stanno desiderando disperatamente di tornare indietro nella dolce inconsapevolezza della schiavitù, nella gabbia dorata
della cultura, piangono fortemente di tornare alle sorgenti.

Ma non c’è possibilità di tornare indietro! i ponti sono bruciati ! Voi dovete andare avanti, non c’è altra scelta! Non sarete capaci di gestire il vostro fallimento come gli eroi, voi non vincerete in una maniera tradizionale. Voi andrete oltre
i vostri limiti entrerete in un’era di metamorfosi.

Libro in italiano

Stanislaw Lem
Golem XIV

Recensione del libro su Fantascienza.com

https://drive.google.com/open?id=1WSI-M9otUqRFgcBr5PfYQSsEjrSWZ9EU

video originale (senza sottotitoli)