Solo l’uomo si chiede perché sta al mondo (di G. Lorizio)

Una volta recuperata, nella teologia e nel pensiero cattolici, con i dovuti distinguo, la figura di P. Teilhard de Chardin (il “gesuita proibito”) e ricomposta la disputa galileiana grazie al prezioso contributo di Pietro Paschini, peraltro unico autore contemporaneo citato dal Vaticano II, si sarebbe non solo auspicata, ma realizzata un’armonia feconda fra l’orizzonte della fede cristiana e quello della scienza moderna.

(articolo apparso su Avvenire – Agorà 20 Ottobre 2020)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...