Filosofare nella fede

Il viandante pensoso che si reca in pellegrinaggio a Elea/Velia, perché custodisce uno stato d’animo metafisico, che la cultura dominante ritiene obsoleto e da relegare nel passato, deve attraversare la porta arcaica prima di superare l’arco a tutto sesto più antico che la storia conosce (detto “porta rosa”). La porta, metafora dell’attraversamento, si rinviene nell’incipit del poema parmenideo (fr. 1, Sulla natura): «la porta dei sentieri della Notte e del Giorno […], attraverso la quale diritto per la strada le fanciulle guidarono carro e cavalle. E la Dea di buon animo mi accolse […]». (di Giuseppe Lorizio su Dialoghi 2022/3 pp 94ss)

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...